Studenti triennali laureandi

NUOVE PROCEDURE PER LA PROVA FINALE
RISERVATE AGLI STUDENTI DEI CORSI DI LAUREA TRIENNALE

A CHI È RIVOLTO

Studenti iscritti ai corsi di laurea:

  • Studenti Ordinamento ex D.M. 270/04
  • Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione classe L-16
  • Scienze politiche e relazioni internazionali classe L-36
  • Studenti Ordinamento ex D.M. 509/99
  • Scienze politiche e relazioni internazionali classe 15
  • Scienze dell'amministrazione classe 19

che si laureranno dal mese di marzo 2017 in poi e agli studenti di laurea triennale già assegnatari di tesi che non concludono il percorso di laurea entro il 2016.

 

COME SI RICHIEDE LA TESI

Lo studente sceglierà un docente di riferimento, dopo aver superato il relativo esame.
La tesi di laurea triennale consisterà in un elaborato scritto compreso tra 20 e 30 pagine, e un numero compreso tra 40.000 e 60.000 battute.
Il docente di riferimento concorderà con lo studente il titolo della tesi, darà indicazioni bibliografiche e tematiche; verificherà, infine, l’originalità dell’elaborato.
Il docente ha la facoltà di respingere la richiesta di laurea qualora l’elaborato non sia originale.

DIVIETO: Si ricorda a tutti gli studenti che non è consentito laurearsi con le materie scelte fra i CFU liberi previsti dal proprio percorso formativo.

 

QUANDO SI CHIEDE LA TESI

Gli studenti potranno fare richiesta della tesi secondo la nuova procedura, solamente quando avranno residui 3 esami nel proprio percorso di studi.
L’assegnazione avverrà sempre tramite il modulo disponibile di seguito, e sarà valida per due anni accademici e rinnovabile.

DOWNLOAD: Foglio assegnazione tesi esclusivo per la nuova procedura

Una volta che il docente di riferimento considera conclusa la tesi comunicando il parere favorevole per la partecipazione all'esame di laurea lo studente laureando dovrà seguire la procedura prevista dal presente sito seguendo quanto previsto dal punto 2 e seguenti.

 

COME SI SVOLGE LA DISCUSSIONE

Il candidato sarà tenuto ad esporre il suo elaborato di fronte ad una Commissione giudicatrice, articolata in sotto-commissioni.
La Commissione giudicatrice si riunirà all'interno della settimana dedicata alla sessione di laurea triennale presente nel Calendario didattico. Le date precise verranno, come al solito, comunicate attraverso l'avviso periodico da parte dell'Ufficio di Presidenza.
La Commissione giudicatrice, sulla base della discussione svolta e su proposta del docente di riferimento, attribuirà un punteggio da un minimo di 0 a un massimo di 5 punti. Il voto finale è definito a conclusione delle prove, ma senza proclamazione finale. Con il superamento della discussione si è laureati a tutti gli effetti di legge.
Per ragioni organizzative, l’esame di laurea di primo livello si svolge davanti a una Commissione in forma pubblica, cioè in luogo, data, orario e con modalità preannunciate e alla presenza di altri laureandi, ma non è prevista la presenza di pubblico esterno (amici o familiari). Parenti ed amici sono invitati alla Giornata del laureato, cerimonia pubblica dove verranno proclamati i laureati, e prevista nei mesi di marzo/luglio/ottobre/dicembre. La Giornata del Laureato verrà comunicata all'interno dell'avviso periodico da parte dell'Ufficio di Presidenza.
Durante la Giornata del Laureato verrà consegnato ad ogni laureato il Diploma di Laurea.
Chi non potrà essere presente potrà ritirare il diploma presso la Segreteria Studenti, a partire dai giorni successivi alla detta proclamazione.